QUALI SONO I CAMPANELLI D’ALLARME?

• In passato ci sono già stati episodi di violenza ( anche verso altre donne);
• La violenza sta aumentando di intensità o gli episodi sono più frequenti;
• Ricevi minacce di morte o minaccia di suicidarsi;
• L’uomo violento possiede armi o ti ha minacciata con un’arma;
• Ti ha messo le mani attorno alla gola;
• Le violenze avvengono in presenza dei figli;
• Ha minacciato di picchiare anche i figli o lo ha già fatto;

• Ha distrutto documenti o cose per te importanti, ti controlla o ti ha distrutto il telefonino;
• Gli hai già detto che ti vuoi separare e lui non accetta la separazione;
• Ti controlla continuamente, ti segue, o ti impedisce di uscire ed incontrare persone;
• Ti ha isolata da tutti gli altri, anche dai tuoi familiari;
• Ti sottrae il denaro e non te lo restituisce;
• Ti ha agito violenza anche durante la gravidanza. 

Questi sono i principali fattori di rischio che indicano che gli episodi di violenza si ripeteranno e potrebbero essere sempre più gravi, fino al femminicidio.